Corso di scacchi per bambini a Radio Talpa

//Corso di scacchi per bambini a Radio Talpa

 

Radio TalpaAlla quarta lezione del corso di scacchi per bambini di livello intermedio svoltasi nella sede di Radio Talpa mercoledì 22 novembre erano presenti:

  • Davide Caminneci, Gani Sejdi, Dante Badioli, Nicola Terenzi e Pietro Bugo.

Nella lezione precedente avevamo evidenziato il concetto che è meglio non mettere i pedoni su case del colore del proprio alfiere.

Abbiamo approfondito l’argomento chiedendo ai bambini chi fosse in vantaggio nella posizione del diagramma.

Non tutti se la sono sentiti di rispondere, qualcuno ha giudicato la posizione vincente per il nero perchè il pedone in f3 può essere catturato.

Procediamo con ordine e osserviamo quello che potrebbe succedere se la mossa spetta al nero.

  1. Dopo 1… Axf3 2. Axf3 il bianco e il nero non hanno reali possibilità di vittoria. E’ vero che il nero potrebbe eseguire una sottopromozione a cavallo e prendersi un matto nella casa d’angolo, ma a noi interessa analizzare situazioni di gioco concrete e non fantasticare su improbabili studi con aiutomatto.
  2. Per avere chance di vittoria il nero deve miglioare la posizione dei propri pezzi e far peggiorare quella dei pezzi bianchi. 1… Ae8! Cercando un riposizionamento sulla lunga diagonale.
  3. Il bianco può scegliere tra una mossa di re o di alfiere, i bambini hanno proposto 2. Rh3

I bambini non hanno riflettuto abbastanza e per mezzo delle analisi sulla mossa precedente hanno giocato immediatamente 2… Ac6, ma il nero se vuole provare a scalfire la difesa eretta dal bianco deve giocare con molta precisione. 2… Ad7+! Questa mossa intermedia è indispensabile, se ora seguisse 3. Rg2 dopo 3… Ac6 il bianco sarebbe costretto a mollare la difesa del pedone. Giustamente è stata proposta una mossa molto astuta, 4. Rh4 il re prosegue il suo cammino cercando un controgioco attorno al pedone f4.

4… Rf2! Per avere una minima speranza di vittoria bisogna migliorare la posizione di tutti i pezzi! A 4… Ac6, sarebbe seguita 5. Rg5 ed il re nero non avrebbe potuto abbandonare la difesa del pedone f4, quindi l’alfiere in d1 sarebbe stato al sicuro! Anche in questo caso il bianco si fionda sul pedone 5. Rg5

Qualche bambino ha proposto di tornare indietro con il re, ma vi è una mossa molto più forte, 5… Rg3! Anche la posizione del re nero è stata migliorata, ma sarà sufficiente per vincere?! 6. Ae2, anche portare l’alfiere in c2-b3-a4 sarebbe una mossa corretta, come pure una mossa del re bianco non inficierebbe l’esito della partita.

6… Ac6 doppio attacco sul pedone f3 che non può essere difeso ulteriormente. 7. Ad1 Axf3 8. Aa4-b3-c2! Tutte e 3 le mosse pareggiano! Mentre dopo il cambio degli alfieri la posizione sarebbe persa, perchè sappiamo che il re posizionato davanti al proprio candidato alla promozione che raggiunge la sesta traversa conduce alla vittoria.

Il bianco deve giocare una difesa precisa, scopo di questa lezione era, anche, quello d’imparare a riposizionare i propri pezzi.  8… Ae2 9. Ad5! Con l’intenzione di catturare in f3 appena vi si posiziona il pedone! Se 8… Ag2 o altra casa lungo la diagonale a8-h1 9. Ad1 con la medisima idea. Abbiamo quindi capito che la posizione di partenza era da giudicare come pari, anche se il nero ha un piccolo vantaggio poichè dispone di un alfiere buono contro uno cattivo, tuttavia vi erano troppi pochi pedoni perchè il vantaggio fosse decisivo!

Ho proposto ai bambini un altra posizione vantaggiosa per il nero, ma come nella precedente, il vantaggio materiale risulta troppo esiguo per vincere. Il cavallo bianco è dominato, il re nero seguendo il percorso c4-d3-c2 o anche e4-f3-e2 e ve ne sono anche altri… cattura il cavallo indifeso! Ricordate che in finale il cavallo assistito dal proprio re è relativamente al sicuro, mentre se è “scosso” rischia di fare una brutta fine.

Alla posizione del diagramma precedente basta aggiungere un cavallo in h1, per fare in modo che sia vincente, perchè noi abbiamo imparato la giusta manovra per dare matto con alfiere e cavallo.

Non occorrono lunghi discorsi per capire questa posizione, ci serve per visualizzare e apprendere quanto sia forte l’alfiere posizionato sulla grande diagonale, il re bianco si trova sotto scacco e la regina sarà infilata inesorabilmente!

Alle 17 Davide Caminneci ci ha salutato ed i bambini sono stati liberi di giocare una partita in consultazione:

Pietro Bugo e Gani Sejdi hanno sfidato Nicola Terenzi e Dante Badioli, conoscere l’esito della partita  non era importante.

Mercoledì 29 novembre incominceremo il corso di scacchi di livello avanzato, riservato ai bambini dai 7 ai 14 anni. Illustreremo la famosa posizione raggiunta da Bobby Fischer contro Boris Spassky, durante la tredicesima partita del loro storico match, valevole per la conquista del titolo di Campione del Mondo di Scacchi, che permise a miglioni di appassionati, di avvicinarsi concretamente al mondo delle 64 caselle.

2017-11-26T15:26:36+01:00

Contatti

Accademia Scacchistica la Regina Viale Carducci 115 47841 Cattolica RN

Web: Sito Web Ufficiale