Intervista al Presidente Marco Belemmi

//Intervista al Presidente Marco Belemmi

Il Corriere Adriatico intervista il Presidente dell’Accademia Scacchistica La Regina di Cattolica, Marco Belemmi.

Nicola Lucarelli, giornalista del Corriere Adriatico di Rimini ha intervistato il presidente del nostro circolo, proponiamo di seguito il testo dell’intervista che comparirà nei prossimi giorni sul giornale riminese.

Quando è nata l’Accademia Scacchistica La Regina? Quante società ci sono in Italia, In Emilia Romagna e a Rimini e provincia? Da quanto ricopre il ruolo di presidente?

L’accademia Scacchistica La Regina è una società giovanissima nata nel 2017, ha ripreso le sorti del Circolo Scacchi di Cattolica rimasto attivo per più di dieci anni dagli anni novanta poi scomparso per un po’ di tempo. Ricopro il ruolo di Presidente dalla nascita della società nel 2017. In Emilia Romagna ci sono 22 circoli, compreso il nostro, può trovare l’elenco a questo link. In Italia sono poco più di 300 i circoli federati alla FSI.

 

Quando è scoppiato il suo amore per gli scacchi?

 

Ho iniziato a giocare a scacchi tardi purtroppo, a 22 anni, frequentando il circolo ARCI La Randa a Cattolica in Via Genova, ho incontrato Massimiliano Ferri, un amico ancora oggi presente nel circolo, fondatore e presidente del primo circolo cattolichino, che mi ha insegnato le regole e mi ha trasmesso l’amore per questo meraviglioso gioco. Attualmente, giunto alla veneranda età di a 50 anni, sono un giocatore di medio livello con un punteggio ELO che si attesta intorno ai 1800 punti.

 

Quante partite ha disputato fino ad oggi?

 

Ho iniziato la mia attività agonistica a 25 anni vincendo il Torneo Esordiente di Bologna (il giorno prima della Laurea), poi ho giocato per qualche anno e ho messo da parte l’attività agonistica per riprenderla qualche anno fa. In tutto credo di aver giocato intorno alle 70 partite ufficiali. Purtroppo conducendo un’attività turistica estiva (gestisco l’Hotel Boston a Cattolica) non posso frequentare i tornei scacchistici più importanti in giro per l’Italia che si tengono proprio in Estate.

 

Quanto possono durare le partite?

 

Le partite di scacchi sono catalogate in base al tempo: le partite dei tornei che assegnano l’ELO (il punteggio che determina la forza di un giocatore conferito dal supremo organismo scacchistico mondiale, la FIDE) sono a tempo lungo e di solito prevedono un tempo che oscilla sulle due ore per ogni giocatore (per completare tutte le mosse), ma ci sono diverse formule (come quelle con l’incremento per ogni mossa), ogni torneo ne adotta di diverse, comunque per definirsi una partita ufficiale a tempo lungo il tempo non deve mai scendere sotto l’ora e mezza a testa per ogni giocatore. Poi ci sono le partite “rapid” che oscillano tra mezz’ora e venti minuti a testa per completare tutte le mosse. Quindi le partite definite “semilampo” il cui tempo si attesta tra i venti e i dieci minuti a testa (di solito quindici), infine le partite blitz il cui tempo oscilla tra i 10 e i 3 minuti a testa.

 

Per diventare un buon giocatore di scacchi, quali caratteristiche bisogna avere? A che età si può iniziare e fino a quando?

 

Una domanda veramente difficile, ogni giocatore può diventare un grande giocatore potendo contare su un mix di caratteristiche: talento innato, dedizione, studio e serietà nella preparazione e nell’alimentazione. Un buon giocatore di scacchi deve avere intuito e pazienza, deve riuscire a rimanere concentrato per lunghi periodi senza mai abbandonare il focus sull’obiettivo finale. Si può cominciare a giocare a scacchi molto presto, già a 4 anni molti degli attuali top players hanno appreso i rudimenti del gioco e hanno cominciato a tenere i pezzi in mano. Si può giocare fino alla vecchiaia e oltre, raramente però rimanendo competitivi ad alti livelli, soltanto alcuni giocatori lo hanno potuto fare sorretti da una grande attitudine al gioco unita da una salute che ha potuto loro permettere di rimanere competitivi molto a lungo, forse il giocatore più rappresentativo in questo è stato Viktor Korchnoi che a 79 anni suonati ha vinto i campionati mondiali seniores riservati a giocatori over 60.

 

Quanti giocatori ci sono in Italia? Nella nostra regione e a Rimini e provincia?

 

In Italia ci sono circa 14mila tesserati FSI, in Emilia Romagna sono circa 900 e a Rimini circa 60.

 

I giovani di oggi sono attratti da questo gioco?

 

Ultimamente gli scacchi, grazie ad un appeal aumentato esercitato sui media che di riflesso propongono un’immagine più accattivante di questo sport rispetto al passato, stanno subendo un forte aumento dei tesseramenti di persone giovani e giovanissime che si accostano a questo gioco sempre più a livello competitivo. Questo grazie anche alle imprese del carismatico campione del mondo Magnus Carlsen che riesce a catturare l’attenzione dei media creando un forte interesse intorno agli scacchi, ma anche ad una presenza sempre più capillare e radicata sul territorio di circoli cittadini e organizzatori di eventi locali che catalizzano l’attenzione di molte persone che si vogliono accostare al gioco. Sempre più famiglie investono negli scacchi per i loro figli permettendo loro di intraprendere una carriera professionistica in questo gioco. In questo emblematica è la figura del Campione Italiano Luca Moroni, giocatore professionista di scacchi, che a soli 18 anni ha vinto il Titolo Italiano e che ha intrapreso fin da bambino la carriera professionistica aiutato da una famiglia che ha da subito creduto in lui investendo in tempo e denaro.

 

Quanti giocatori fanno parte dell Accademia Scacchistica La Regina?

 

L’Accademia Scacchistica La Regina di Cattolica è una piccola realtà appena nata, ma può comunque contare su 17 tesserati tra giocatori adulti e under 16.

 

Organizzate dei corsi?

 

Attualmente stiamo organizzando dei corsi gratuiti aperti a tutti i cittadini presso la Biblioteca di Cattolica ogni martedì dalle 15 alle 18 fino a maggio 2019, sono attivi due corsi: uno per giocatori principianti e uno per giocatori di livello intermedio con differenti approcci didattici. Inoltre tengo personalmente un corso di Scacchi presso l’Associazione il Pellicano di Cattolica ogni venerdì dalle 15 alle 16. Sono attualmente allo studio collaborazioni con le scuole di Cattolica per istituire dei corsi extrascolastici.

 

La vostra società sportiva partecipa anche a campionati, competizioni?

 

L’Accademia partecipa al Campionato Italiano a Squadre (CIS) organizzato dalla FSI, essendo una società neonata abbiamo partecipato per la prima volta nel marzo di quest’anno alla categoria “Promozione” riservata a circoli delle provincie di Rimini, Cesena E Forlì, disputato a Cesena. Ci siamo classificati terzi mancando la Promozione nella serie superiore, ci riproveremo nel 2019!

 

Che cosa ha l’Accademia Scacchistica La Regina in più delle altre realtà scacchistiche?

 

L’Accademia Scacchistica ha tanto da imparare dalle altre realtà scacchistiche consolidate da tempo come il Circolo Scacchi di RImini DLF con cui abbiamo peraltro un ottimo rapporto di amicizia e condividiamo l’organizzazione di alcuni tornei. La nostra è una realtà che deve crescere e consolidarsi sul territorio, abbiamo grande voglia di fare e fortunatamente abbiamo ricevuto una buona risposta dalla gioventù che frequenta il Circolo e i Corsi che proponiamo. Il nostro obiettivo è crescere e coinvolgere maggiormente le istituzioni in questo sport, anche in vista dell’organizzazione di un ambizioso evento capitale per noi (e spero per la Città), l’istituzione di un’importante Torneo Internazionale “Città di Cattolica” che si terrà presso il Palazzo del Turismo a giugno 2019 e che vedrà la presenza in città di numerosi Grandi Maestri nazionali e internazionali, un’occasione preziosa per creare una risorsa turistica per la città e per diffondere “lo scacchismo” in modo più capillare possibile nella nostra città. Stiamo rivolgendo verso questo evento ogni nostro sforzo organizzativo coinvolgendo anche importanti figure istituzionali degli Scacchi per costruire al meglio un Torneo che debba diventare un punto di riferimento nel panorama scacchistico nazionale ed internazionale. Per chi volesse rimanere in contatto con le nostre iniziative può visitare il nostro sito internet oppure iscriversi su Facebook al nostro gruppo di tesserati e simpatizzanti.

Articoli recenti

Dalla nostra pagina Facebook

Accademia Scacchistica La Regina - Cattolica
Accademia Scacchistica La Regina - Cattolica
è iniziato l’ultimo turno del Torneo Sociale, match clou della giornata: Massimo Tomasetti - Andrea Bertuccini
Accademia Scacchistica La Regina - Cattolica
Accademia Scacchistica La Regina - Cattolica
Dalla partita Valsecchi - Stella conclusasi pochi minuti fa al CIA di Padova. Uscito da un'apertura in cui il Nero sembrava aver trovato una posizione solida, con Cc6 si espone ad un clamoroso tatticismo che da il via ad un attacco violentissimo. Il Bianco muove e vince.
Accademia Scacchistica La Regina - Cattolica
Accademia Scacchistica La Regina - Cattolica
Complimenti vivissimi a Marina Brunello che oggi al CIA ha prevalso sul campione italiano in carica. Il Nero muove e vince.
Accademia Scacchistica La Regina - Cattolica
Accademia Scacchistica La Regina - Cattolica
perchè è meglio promuovere il pedone b a Torre invece che a Donna per il Bianco?

Iscriviti adesso al Festival di Scacchi Città di Cattolica

Ti contatteremo con le info per finalizzare la tua iscrizione.

2019-02-13T11:37:54+01:00

Contatti

Accademia Scacchistica la Regina Viale Carducci 115 47841 Cattolica RN

Web: Sito Web Ufficiale