Centro della scacchiera – attenzione a trascurarlo

/, Corso di scacchi/Centro della scacchiera – attenzione a trascurarlo

Nel corso di questa partita vedremo il nero migliorare il proprio sistema di gioco, ma ancora una volta trascurerà il centro della scacchiera.

  1. d4

Il bianco comincia il suo schema di apertura per mezzo della spinta di due case del pedone di Regina. Questa semplice mossa di sviluppo ha il pregio di controllare la casa d4, fare pressione sulla casa e5 ed inoltre libera la diagonale c1-h6 all’azione dell’alfiere di case scure, anche la Regina ottiene libertà di movimento, anche se per ora la sua funzione principale è quella di sostenere il pedone che si trova sulla sua colonna.

1. … Cf6

Questa naturale mossa di sviluppo è molto potente, poichè pone sotto attacco il centro del bianco e sviluppa il lato di re.

2. c4

Una mossa che guadagna spazio e controlla la casa d5.

2. … e6

Cercando di impostare una difesa Nimzo-Indiana, la mossa preferita dal Presidente Marco Belemmi, ha il vantaggio di aprire una diagonale per l’alfiere di case scure ed in tal modo il nero potrà fare pressione sul centro del bianco per mezzo della tematica spinta di un pedone in c5.

3. Cc3

Accettando la sfida. La mossa è buona perchè controlla due importanti case centrali, tuttavia le ultime novità di apertura suggeriscono al bianco di evitare il tipico gioco della Nimzo-Indiana dopo 3. Cf3 ad esempio, il nero si orienta sulla ovest-indiana, per mezzo della spinta 3. … b6, o prova una Bogo-Indiana per mezzo dello scacco 3. … Ab4+. Può essere soltanto una questione di gusti, ma si narra che la Nimzo-Indiana sia un’apertura inossidabile.

Il Mio sistemaIl mio sistema di AAron Nimzowitsch

Manuale che non può mancare nella biblioteca di un aspirante Maestro

 

3. … b6

Questo è già un errore, 3. … Ab4 inchiodando il cavallo in c3, quindi aumentando il controllo sulla casa e4, era la via corretta di condurre la schermaglia di apertura. La mossa giocata in partita è troppo lenta. Se la difesa Nimzo-Indiana non dovesse rientrare nelle specialità del secondo giocatore, si può optare anche per 3. … d5! Che contesta il centro della scacchiera per mezzo di un pedone, l’appaiamente in e4 sarebbe stato per il bianco un poco più complicato.

4. e4!

Stupendo, il centro della scacchiera è occupato ed il secondo giocatore può soltanto sperare di agire in contropiede; per esempio azionando delle leve in grado di minare la solidità centrale.

4. … Ab7

La mossa è logica, dato che in questo modo si comincia a fare pressione sulla massa pedonale bianca.

5. Ad3

Ottimo sviluppo dell’alfiere di re, che difende il pedone in e4 e apre la strada per la sicurezza del re.

5. … Ae7

Una passiva mossa di sviluppo, l’alfiere sarebbe stato molto più attivo in b4.

6. Cf3

Ottima mossa di sviluppo che ha anche il pregio di controllare due case nel centro della scacchiera.

6. … 0-0

Aumentare la sicurezza del re  è una buona idea.

7. 0-0

Se l’idea è buona per un colore non si vede motivo per il quale non debba essere buona anche per l’altro colore, ma anche l’immediata spinta 7. e5!? andava presa in considerazione, ed anche 7. d5 che guadagna spazio centrale sembra una buona opzione.

7. … Cc6

Questa sembra una buona e sana mossa di sviluppo che mira al controllo del centro, ma il cavallo non ha il supporto dei propri scudieri e può essere cacciato in una posizione peggiore con guadagno di tempo. Una mossa molto più saggia e sicura era costituita da 7. … d6, con l’idea 8. … Cbd7, la posizione risultante sarebbe stata alquanto passiva, ma priva di debolezze ed era da preferire allo sviluppo giocato in partita.

8. e5

E’ molto importante sfruttare le imprecisioni giocate dal nero, se si prosegue in modo tranquillo con mosse del tipo 8. Ae3, il secondo giocatore avrà modo di migliorare il proprio setup-up, ad esempio con 8. … d6 e sarà più difficile riuscire a penetrare nella posizione dell’avversario.

Bisogna pressare se ne abbiamo l’occassione, anche 8. d5 era interessante, ma la mossa giocata in partita forza il cavallo in f6 ad arretrare, così da lasciare sguarnito il lato di re.

Diamo un occhiata alla posizione:

Cosa succede se il nero non vuole andare passivo giocando 8. … Ce8, ma sceglie una pseudo mossa attiva come 8. … Ch5 che porta un cavallo sul bordo della scacchiera?

9. g4!?

Una mossa rischiosa che sguarnisce l’arrocco, ma guadagna un cavallo, la mossa sembra pienamente giocabile, certo se il secondo giocatore è un amante dei rischi potrebbe non dispiacergli totalmente sacrificare un pezzo pur di conquistare una flebile iniziativa.

8. … Ce8

In partita il nero non si considerava un fulmine di guerra, così come evidenziato dalla mossa 5. … Ae7

9. d5

Guadagna spazio al centro e caccia il cavallo nero in una casa meno influente, il bianco sfrutta il vantaggio dell’iniziativa attaccando i pezzi neri che sono stati collocati in case troppo esposte. Questo è quello che può succedere se dimenticate di ereggere un solida catena pedonale.

9. … Cb4

Finalmente una mossa aggressiva, il cavallo poteva anche tornare in b8 seguendo le orme del proprio fratello, ma cambiare un cavallo su un alfiere è in genere una buona idea, inoltre l’alfiere di case chiare è in questa particolare posizione molto potente, poichè non vi è un cavallo in f6 a difendere la casa debole h7.

10. Ab1

Una ritirata, il piano del nero sembra quindi funzionare, ma è un illusione. Anche il cavallo in b4 sarà costretto a retrocedere ed il bianco potrà riconquistare il tempo perduto formando una diabolica batteria.

10. … f6

Incominciano le spinte di reazione, il pedone e5 comprime lo spazio di manovra ed il nero cerca controgioco cercando di smantellare il centro del bianco.

11. a3

Ricacciando indietro il cavallo ed emarginandolo dal centro della scacchiera, perseguendo l’obiettivo di ottenere un nuovo vantaggio di spazio.

11. … Ca6

In breve non vi sono altre case libere per il cavallo.

12. Dd3

Quando si ha vantaggio di spazio, quando l’avversario compie, anche soltanto impercettibili errori, è importante sfruttare il momento e creare le premesse per forzare l’avversario a crearsi ulteriori debolezze, in modo che il nostro attacco diventi devastante.

12. … g6

Il nero blocca l’attacco sulle case bianche, ma indebolisce le case scure intorno al re. L’alternativa 12. … f5 sembra un pochino meglio, rinuncia al controgioco sul pedone e5, ma guadagna spazio sul lato di re e non indebolisce ulteriormente l’arrocco.

13. Ah6

Guadagno di tempo grazie all’attacco sulla torre f8, considerando che materialmente vale più dell’alfiere.

13. … Tf7

Poichè il sacrificio di qualità non sembra promettere alcun genere di compenso.

14. b4!

Una mossa molto bella che guadagna spazio e restringe il raggio di azione dei pezzi neri, ora la casa c5 è posta sotto controllo ed il cavallo in a6 non può usarla per infastidire la regina bianca.

14. … fxe5?!

Comunque è difficile consigliare qualcosa di meglio. Come risultato i pezzi neri acquistano maggiore libertà di azione.

15. Cxe5

Senza i pedoni nel centro della scacchiera i pezzi possono coordinare meglio la loro azione nel territorio nemico, l’iniziativa del bianco è evidente e presto guadagnerà materiale.

15. … Tf6

In una parola per sottrarsi all’attacco del cavallo.

16. Cg4

Così da crare una ragnatela attorno alla torre.

16. … Tf7

Quindi la torre è costretta a sfuggire al nuovo attacco ed il bianco ne approfitta per migliorare la posizione di tutti i suoi pezzi.

17. dxe6

Dopo questo cambio il bianco forza il nero a rovinare la propria struttura pedonale.

Inoltre gli crea un debole pedone isolato.

Nel complesso è un obiettivo di attacco che può essere sfruttato per guadagnare ulteriori tempi.

17. … dxe6

Dunque il pedone è isolato.

18. Ce5!

L’avamposto nel centro della scacchiera!

centro della scacchiera

Grazie ad Andrea Deotto per averci fornito un immagine di uno splendido avamposto

Il nero potrebbe essere tentato dall’alleggerire la pressione per mezzo del cambio delle regine, ma ciò lo condurrebbe ad un finale perdente.

Ad esempio:

  • 18. … Dxd3 19. Axd3 Tf6 20. Ag5

Non vi è modo di salvare capre e cavoli, perciò la qualità è andata!

18. … Rf6

Quindi è necessario continuare a girovare con la torre.

19. De3

Una mossa astuta che permette di entrare in gioco alle torri bianche lungo la colonna (d). A breve sarà evidente l’attività dei pezzi bianchi e la passività dei pezzi neri.

19. … c5

Dunque un tentativo per dare spazio al cavallo in a6.

20. Td1

Sono molteplici gli aspetti positivi di questa mossa:

  • In sintesi, occupa l’unica colonna aperta e guadagna tempo attaccando un pezzo indifeso di maggior valore.

20. … Dc8

Non si poteva fare di meglio, dopo 20. … Dc7 decide 21. Td7.

Mentre dopo 20. … Db8 decide 21. Cd7.

21. b5

Tuttto sommato una mossa semplice, che guadagna spazio e attacca il cavallo.

21. … Cc7

Il cavallo si ricicla verso il centro, anche se un pò troppo tardi per salvare baracca e burattini.

22. Ag5

Infine la qualità non può più essere salvata.

I pezzi del nero sono completamente scoordinati ed il nero ha scelto di non proseguire la partita.

2018-02-25T17:02:02+02:00

Contatti

Accademia Scacchistica la Regina Viale Carducci 115 47841 Cattolica RN

Web: Sito Web Ufficiale